24 - MIO SIGNORE, MIO UNICO BENE



Mio Signore, mio unico Bene,
Ti prego per questa povera umanità ammalata,
infelice e travagliata,
perché lontana da Te.
Non ha capito che la tua parola
è l’unica guida
che redime e salva,
sorgente di vita nuova,
fonte di salute e di speranza,
capace di guarire e di liberare,
di rinnovare e di vivificare
e di unire i cuori nella carità
perché perseverino nel bene
e si aprano al servizio e alla solidarietà.

Signore, ridona la vista ai ciechi,
affinché vedano la tua luce splendente,
ridona l’udito ai sordi,
affinché ascoltino l’annuncio della buona novella
e, ascoltando credano,
credendo sperino
e sperando amino.
Alleluia! Lode e gloria a Te!.

- Gesù dice: “Chi segue me non resta nelle tenebre”(Giov.8,12).

Guarda in alto,
il cielo non è mai buio:
c’è sempre una stella,
la stella di Cristo Gesù.


(PENSIERI scritti il 7/2/1996)